• 1
image
image
image
image
image
  • 1

CROMIE "Una tecnica nuova per l'Arte Visiva"

«La pittura può anche sparire purché resti l’arte», scrive Bruno Munari sull’Almanacco Letterario Bompiani nel 1961. Munari non è mai stato un pittore nel senso più tradizionale. Lo è sempre stato a modo suo, attraverso metodologie ed approcci inusuali, innovativi, aperti alla tecnologia e alle novità. Con "Cromie", allo stesso modo, creo un’arte che riesce a fare a meno dell'opera d’arte.
I bruschi contrasti di chiaro e scuro, l'insostenibile vibrazione dei colori complementari, il baluginante intreccio di linee, le strutture permutate e l'utilizzo di materiali eterogenei sono tutti elementi fondamentali delle opere il cui compito non è più quello di immergere l'osservatore in una dolce melanconia introspettiva, ma di stimolarlo e il suo occhio con lui. Ma non solo, le “cromie” sono il risultato di un’analisi e una sintesi di ogni soggetto in questione; viene effettuata dunque un’operazione di scomposizione e composizione che riguarda la conoscenza: l'analisi permette di identificare gli effetti che un soggetto sortisce all’artista, mentre la sintesi procede ripercorrendo gli elementi essenziali del concetto, riducendoli all’essenziale. Restituendo, quindi, alla composizione finale la giusta struttura.

Nicoletta Tangaro

Galleria

image

image

 
image

image

 
Download Free Templates http://bigtheme.net/ Websites Templates

C R O M I E